RIABILITAZIONE LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE

Bisogna senza dubbio sfatare i falsi miti, sia in senso negativo che positivo, riguardo il periodo post-operatorio, dopo un intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore.

Infatti vengono ormai divulgati sempre più frequentemente sui social media immagini o filmati di calciatori che il giorno stesso o il giorno dopo la riabilitazione già riescono a salire delle scale o a palleggiare col pallone.

Sono però diseducativi, perché la maggior parte dei pazienti operati non ha le cosce di un calciatore, ossia dotate di una muscolatura così ipertonica e ipertrofica da poter costituire un vero e proprio tutore intorno al ginocchio operato.

La riabilitazione va eseguita molto lentamente e seguendo dei tempi che sono dettati dalla biologia perché, se si precorrono troppo i tempi, il risultato è quello di un mancato attecchimento dell’impianto e del fallimento quindi dell’intervento.